martedì 22 ottobre 2013

L' ANPIL torrente Terzolle

Chi abita nell'area di Firenze nord ha quasi sicuramente una certa familiarità con il torrente Terzolle, il fiume che scorre tra le colline di questa zona. Lungo le sue rive sono stata da bambina a raccogliere muschio per il presepe, da naturalista a fotografare libellule e anfibi.

Da qualche anno è stata istituita l' ANPIL torrente Terzolle. Una ANPIL è un' Area Naturale Protetta di Interesse Locale, quasi sempre atta a proteggere ambienti naturali inseriti (o meglio, residui) in contesti più o meno urbanizzati. 



Quest'area protetta è molto grande (1927 ettari) e si estende lungo il bacino del torrente principalmente nei comuni di Firenze e Sesto Fiorentino, e per un piccolo tratto anche in quello di Vaglia. Il bacino è caratterizzato da abbondanza e buona qualità dell'acqua e per questo è ecologicamente ricco e dunque meritevole di protezione
Solo recentemente gli enti locali hanno iniziato un percorso di reale valorizzazione dell'area per promuovere la fruizione delle ricchezze ambientali e paesaggistiche della zona. Per esempio, lo scorso 13 ottobre sono stati inaugurati i pannelli informativi relativi all'ANPIL.



Questo nella foto si trova a Monte Morello, nel piazzale di Ceppeto, uno dei punti più a nord dell'area; ce n'è uno uguale a Serpiolle, davanti all'SMS in via delle Masse.
Si evidenziano la mappa dell'area, i principali percorsi escursionistici e le specie più interessanti di flora e fauna.

Esiste anche una guida naturalistica dell'ANPIL, che ho appena preso all'ufficio ambiente di Sesto Fiorentino: a una prima scorsa sembra fatta molto bene, soprattutto per le chiare e rapide schede su piante e animali.

 


La guida, che si può scaricare in pdf qui (qui invece la cartina) ci dà l'occasione per ricordare che non serve andare lontano per escursioni nell'ambiente naturale, ci sono belle passeggiate da fare anche vicino a casa. 
I percorsi indicati nella guida sono principalmente 4:


- Anello del Terzolle, che tocca i punti più a nord dell' area, fra i sentieri del CAI di Morello e Cercina
- Da Cercina alla stazione di Montorsoli  
- Dal Parco della Garena (Pratolino) a Cercina (percorsi, questi ultimi due, che confesso di conoscere molto poco)
- Da i Fondi a Serpiolle

Quest'ultimo è quello che percorre più da vicino tutto il corso del fiume, da nord a sud, e penso che sia tra i più interessanti per un'escursione in famiglia, soprattutto in primavera. Magari con i bambini piccoli se ne può percorrere solo una parte.
Spero di poter fare presto questo e altri percorsi in prima persona, per descriverlo meglio anche con foto. 
Nell' ANPIL si trovano anche punti di interesse storico, come il Castello di Castiglione (abbandonato), la chiesa di  san Silvestro a Ruffignano, il Cippo Caduti radio Cora, oltre a vecchi lavatoi.
Nella guida, in giallo, sono indicati anche percorsi tranquilli da fare, anche solo in parte, in macchina.
Per avere una copia cartacea della guida da portarsi dietro, anche con mappa, potete chiedere all' Ufficio ambiente del comune di Sesto Fiorentino


Nessun commento: